leggibilità:

Bianco Su Nero
o
Nero Su Bianco

5.9.05

Altro flash da Venezia


De Oliveira non l'ho visto, MB ne dice meraviglie, tenderei a credergli stanti le accoglienze piuttosto buone riservate dalla stampa a questo SPECCHIO MAGICO. Il daily veneziano pone ancora in prima posizione nella pagella dei critici il film di Clooney che pare, almeno per il momento (ma gli italiani non si sono ancora visti....) il più serio candidato al Leone tra tutti i film in lizza.
Sorprendente Soderbergh: BUBBLE lascia un discreto segno, LADY VENDETTA di Park Chan-wook è il meno bello della trilogia ma ha momenti a dir poco folgoranti, non escluderei premi. Orripilante il danese ALEGRO, accettabile BRICK di Rian Johnson. Il film di Garrel (in onda su FUORI ORARIO domenica) vale la visione, registratelo, ne scriverò entro qulla data, promesso. Il secondo Battiato crea imbarazzo, lui in conferenza stampa è stato di rara antipatia, Jodorowsky in compenso ci ha fatto ricordare cosa significa essere un grande artista. Il film di Cameron Crowe è purissima merda, non ho visto niente di peggio finora, che Muller lo abbia pompato come una delle commedie americane più belle viste negli ultimi tempi mi fa pensare svariate cose, nessuna menzionabile in questa sede. A sorpresa amai abbastanza l'ultimo Gilliam, regista che frequentemente mi appalla: I FRATELLI GRIMM è un congegno intelligente, le favole degli scrittori non mere citazioni, sfruttate senza pietà per un intreccio fantasy con picchi quasi horror, un buon cast e - nun ce se crede - una durata congrua. Non capisco perché Zanussi abbia atteso tanto tempo per fare il suo ennesimo anonimo film, qualcuno ce lo spiegherà: PERSONA NON GRATA lo si guarda e ce lo si dimentica appena ci si accende la sigaretta fuori dalla sala. Click. Chereau non è piaciuto, un signorotto vicino a me ha detto: Non è questo che ci si aspetta da Chereau. Il tempo passa ma ancora la critica recensisce le proprie aspettative e non quello che passa sullo schermo, in questo caso un gran bel film che, personalmente, segnalerei per qualche premio, uno qualsiasi.

Un flash fugace, sarò l'ultimo a venirlo a sapere ma mi informano che Lena Olin è la moglie di Hallstrom: questa notizia non so se mi fa rivalutare Lasse o svalutare Lena. Direi 50 e 50. Il suo fulgore comunque ha letteralmente fatto sparire la tenue luce della biondina di turno. Commento tecnico di un signore alla mia destra: cazzo, la Olin è sempre una topolona.
Scusate, dovevo dirlo.

scritto da LP @ 10:37  

Image Hosted by ImageShack.us


Image Hosted by ImageShack.us
Opera 9 - Your Web, Your choice
Creative Commons License

archivio