leggibilità:

Bianco Su Nero
o
Nero Su Bianco

8.3.04

Recitar cantando (1)/Sara Mingardo

Comincia con questo post una rubrica che non vedrete l'ora di perdere: una galleria dei principali (a mio insindacabile e - come sempre - mutevole giudizio) interpreti lirici attualmente in attività. Protagonista della prima puntata è il contralto Sara Mingardo. Scoperta (dal sottoscritto) come Mrs. Quickly nel FALSTAFF ferrarese di Abbado, la cantante veneziana vanta tre pregi principali: un repertorio impressionante (da Monteverdi a Britten via Haendel, Vivaldi, Rossini, Berlioz e Verdi, per citare solo i principali), un timbro superbo (specialmente nel registro grave) e la capacità di recitare nel canto e non a discapito dello stesso. Dato che siamo nel blog de Gli Spietati, va detto che l'ampiezza della voce non è eccezionale. Ma come direbbe Renata Scotto: chissenefrega. Oltre alla suddetta Quickly [un capolavoro di sorniona malizia, decenni luce dai vocioni truculenti e dalle smorfie improbabili di certa tradizione (anti)verdiana] sono da ricordare le sue prove nei panni dei grandi loser del melodramma barocco, dall'Ottone de L'INCORONAZIONE DI POPPEA all'Andronico di TAMERLANO (con buona pace dei falsettisti ingolati); la straziante Cornelia del GIULIO CESARE haendeliano (regia di Ronconi) rimane un vertice indimenticabile.

scritto da SS @ 13:46  

Image Hosted by ImageShack.us


Image Hosted by ImageShack.us
Opera 9 - Your Web, Your choice
Creative Commons License

archivio